Il male che abita nel bosco – 11

Mi riportarono al capanno senza neanche bisogno di legarmi. Tenevo la testa bassa, piangevo sommessamente, seguivo Amina strascicando i piedi ed inciampando, mentre Giacomo, dietro di me, teneva il bastone in mano pronto ad ogni evenienza. Ma non avrebbe mai avuto bisogno di usarlo. Ero terrorizzato, stanco, distrutto psicologicamente. Forse dovrei vergognarmi della mia condizione…

I Mangiacuori

David non vedeva l’ora di ritornare a casa quel giorno. Aveva ottenuto la borsa di studio e voleva comunicarlo alla famiglia: avrebbe potuto andare al college senza far pesare le spese sulle spalle dei suoi genitori. Appena l’autobus si fermò, scese e iniziò a correre come un pazzo. Svoltò a destra, poi a sinistra e…

La Maglia Rossa

Era l’alba, la luce penetrava impetuosa dalla finestra della mia stanza, mi ordinava di alzarmi. Ma ero sveglio ormai da qualche minuto, a causa di un rumore improvviso e tediante, quasi come quello di un elicottero che sovrasta una casa mentre si sta dormendo. Appena mi ripresi del tutto dai torpori del sonno, capii che…