L’irrilevante sorriso di Lisa

L’irrilevante sorriso di Lisa   Era vecchissima, sicuramente più decrepita di quel che non apparisse. Eppure sembrava giovane. Aveva un sorriso mellifluo, una specie di ghigno, mi guardava enigmatica, misteriosa. La profondità dei suoi occhi mi atterriva. Mi scrutava di sbieco, statica, con quel suo sguardo insopportabile, a volte isterico, a volte passionale, impenetrabile. Sembrava…

Deep Black – capitolo 05

DEEP BLACK di Caterina Schiraldi Capitolo V   Il velo della memoria di Jo finalmente si squarciò e lui rivisse la lotta, le ferite ed il sapore del sangue. Il dolore dello scontro e quello della trasformazione. Urlò, esalò tutta l’aria che aveva nei polmoni e si accasciò al suolo. Devastato. I gatti attorno a…

Deep Black – capitolo 04

DEEP BLACK di Caterina Schiraldi Capitolo IV   La fine non era ancora giunta. La vita scorreva ancora nelle sue vene. Lo intuiva dal fatto che provava un dolore immenso, diffuso e pulsante in tutte le membra. Se fosse stato… morto la sofferenza sarebbe cessata. Almeno così dicevano. Il suo corpo era devastato, ferito, livido,…

Deep Black – capitolo 03

DEEP BLACK di Caterina Schiraldi Capitolo III   Jo infilò la vanga con forza nel terreno. L’incubo era stato rimosso. La fatica fisica lo aveva cancellato. Ecco perché aveva sempre amato lo sport. Diminuiva la sua irrequietezza. Escluso il nuoto ovviamente. Ma forse quel giorno stava esagerando con lo sforzo fisico. Il sudore colava copioso…

Deep Black – capitolo 02

DEEP BLACK di Caterina Schiraldi Capitolo II   L’aria opprimente per l’umidità gli mozzava il respiro. La quasi totale oscurità ne rallentava il passo e la fitta vegetazione che si scontrava contro il suo viso lo frustava, lasciandogli segni brucianti sulla pelle. Doveva correre più veloce, più silenziosamente. Sentiva dei passi dietro di lui. Qualcuno…

Deep Black – capitolo 01

DEEP BLACK di Caterina Schiraldi Capitolo I   Il traffico scorreva come al solito ininterrotto e rumoroso, trentatré piani al di sotto. Le macchine dai diversi colori erano bloccate giusto in direzione della finestra del piano dirigenziale del grattacielo, da cui un uomo osservava distrattamente l’ennesimo, assordante, ingorgo della mattinata. Erano solo le undici del…

Non vi crescevano i girasoli

Non vi crescevano i girasoli   Da dieci anni mi sforzavo inutilmente. In quel terreno avrei potuto seminare di tutto, e qualsiasi pianta sarebbe cresciuta, poderosa, vistosa e persino ridente. Ma non i girasoli. Dopo qualche mese, seccavano sempre. Maledetti! La villa era ubicata in una località amena, in mezzo a una natura rigogliosa e…

I sette vizi capitali: Ira

IRA   Quello che non ci uccide ci fortifica. Ma se ad uccidere sei tu… come funziona? Quale temibile turbamento si insinua in questa legge metafisica? Senza volere, ho dato vita all’ennesimo interrogativo esistenziale, e, di certo non è la prima volta. D’altro canto, mi nutro di elucubrazioni da quindici anni a questa parte, mentre…

Pasqua Zeta

PASQUA ZETA   2000 Dopo Zeta Chiesa Romeriana dei Vaganti   Nell’ex magazzino del complesso ospedaliero, che ora funge da luogo di culto segreto, non c’era un posto libero. Centinaia di fedeli erano rivolti verso la camera criogenica che attendeva di essere aperta da 2000 anni. Il Pastore della Chiesa Romeriana prese posizione davanti all’altare…