Inganno di morte

Inganno di Morte di Luca Pennati   La tela di sacco che indosso è nera, si increspa nel vento, lasciando dietro di sé una scia di paura, il fruscio schioccante della stoffa sul mio corpo è l’unico segnale del mio passaggio. Nessuno vede il mio avvicinamento. Nessuno si aspetta di vedermi. Nessuno mi nota finché…

Odiava la gente

ODIAVA LA GENTE di Michele Borgogni   Carey odiava la gente, era anarchico e bibliofilo, e questo non andava bene in un’epoca dominata da regole e olochip. Così, dopo varie peripezie che non vale la pena di narrare, decise di comprarsi un planetoide. Per fortuna a quel tempo la bizzarria era sopravvalutata, e il mondo…

Tornerà…

TORNERA’… di Michele Borgogni   Dopo un anno di attesa, il luglio tornò finalmente a far visita all’Italia, senza mancare di farsi sentire anche nel nostro piccolo quartiere, praticamente un paese nel quale tutti conoscevano tutti. Fu un luglio caldissimo. “Il più caldo del secolo”, dicevano i vecchi e la tv, e qualcosa di vero…

La motonave

La motonave   Era sera, il capitano mi aveva piazzato di piantone all’ingresso della camerata che si trovava all’unico piano dello stabile infuocato. Poche finestre alle pareti e da lì neanche si vedeva il mare, ma solo altri alloggiamenti. Salendo sul tetto, il panorama non cambiava, anche arrampicandomi su una qualsiasi cisterna d’acqua lassù ubicata…

Rebecca

Rebecca   Salvatore trascorreva ore a giocare a pallone nei vicoli senza sole di via Tribunali. Aveva quattordici anni, a scuola non ci andava più da quando il papà era mancato. Doveva imparare un mestiere e iniziò l’apprendistato da un falegname amico di famiglia. Era il penultimo di sette figli, un fratello e quattro sorelle…

Pronto soccorso alieno

Pronto soccorso Alieno   Gorgheggiando acutamente per il dolore, il fibreniano barcollò nell’infermeria di bordo stringendo il braccio, alto a destra, con le mani che aveva in alto e in basso a sinistra. Il Dottor Nick Salvin indossò il traduttore simultaneo. Il suo discorso doveva essere semplice e chiaro. Una traduzione errata delle parole avrebbe…

La creatura

La creatura   Io ormai ero avulso da quel passato, da quei sorrisi, da quella vita, persino dai suoi tormenti. Ero sepolto in una miniera. Vivevo come se non fosse mai cambiato niente, eppure laggiù, da qualche parte, era mutato tutto. Quel che io conoscevo era solamente una rilettura fittizia di pagine che si lacerano,…

Valdimir

Vladimir   Sono nato a Sighișoara nel 1431. Da giovane sarò destinato a essere un guerriero, diverrò Voivoda di Valacchia, sarò un eroe della cristianità contro i musulmani, sarò seppellito nel complesso di Santa Maria la Nova a Napoli. “Eu mă numesc” (il mio nome è) Vlad. Di me la storia narra che fui sanguinario,…